lunedì 4 luglio 2011

Sarajevo e le montagne della Bosnia...



Strana sensazione quella di girare per Sarajevo, sopratutto di raggiungerla attraverso il Montenegro di notte, sotto acqua e nebbia fitta!
Passi di montagna a 2000 metri e gole profonde come Canyon dove la pioggia faceva franare pezzi di roccia lungo la strada.
Una volta in città palazzi crivellati di colpi e scheletri di cemento inquietavano molto.
Ma il giorno abbiamo scoperto una città bellissima , un centro storico "riparato" dalla guerra e persone sempre disponibili.
Infine una strada bellissima che ci ha portato a Monstar e al suo conosciuto ponte distrutto durante la guerra e sopratutto tristemente noto per le impiccaggioni che vi praticavano, tutto solo 15 anni fa.



Nessun commento:

Posta un commento