lunedì 4 luglio 2011

Sarajevo e le montagne della Bosnia...



Strana sensazione quella di girare per Sarajevo, sopratutto di raggiungerla attraverso il Montenegro di notte, sotto acqua e nebbia fitta!
Passi di montagna a 2000 metri e gole profonde come Canyon dove la pioggia faceva franare pezzi di roccia lungo la strada.
Una volta in città palazzi crivellati di colpi e scheletri di cemento inquietavano molto.
Ma il giorno abbiamo scoperto una città bellissima , un centro storico "riparato" dalla guerra e persone sempre disponibili.
Infine una strada bellissima che ci ha portato a Monstar e al suo conosciuto ponte distrutto durante la guerra e sopratutto tristemente noto per le impiccaggioni che vi praticavano, tutto solo 15 anni fa.



domenica 3 luglio 2011

Dalla Croazia al Montenegro e poi...

Un viaggio incredibile tra fiordi e foreste, ma nel perdere la strada ci possono essere conseguenze disastrose, alla fontiera della Bosnia nel bel mezzo del nulla sotto pioggia, neve e buio pesto.


venerdì 1 luglio 2011

2 giorni infiniti..

Due giorni di viaggio ma sembra che siano 10, in questo poco tempo è già successo di tutto.
Abbiamo preso acqua a secchiate, dormito dentro le mura di Diocleziano, mangiato frittura di pesce sul mare, ubriacati persi sotto la pioggia in mezzo alla piazza, saliti sullo Sveti Jure a 1700 metri con la moto in un posto surreale, pranzato in un rifugio di montagna tra cani e cavalli pazzi, attraversato la frontiera con la Bosnia, fatto il bagno in una caletta nscosta in un mare trasparete, cenato nelle mura dell'Antica Ragusa(Dubrovnick), per non parlare del resto diificilmente raccontabile!!!